Opportunità 4.0 per le imprese di Rieti

Please accept statistiche, marketing cookies to watch this video.

Interessante opportunità per Le imprese della CCIAA di Rieti che vogliono digitalizzarsi.

Vuoi cogliere l’opportunità di partecipare al bando? Prendi un appuntamento utilizzando il form qui sotto!



Oggi parliamo di un Contributo a fondo perduto che la CCIAA di Rieti ha messo a disposizione delle Micro Impresa, PMI per l’acquisto di iniziative volte alla digitalizzazione delle imprese.

In particolar modo, la legge Bando Voucher Digitali I4.0 2021. offre un Contributo a fondo perduto per le aziende del settore senza distinzione che intendano sostenere spese per Consulenza, formazione e investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realzizzazione del progetto.

Tali spese devono essere sostenute dall’impresa allo scopo di: digitalizzare le imprese

Ed è importante quindi che dalla documentazione che presenterai alla CCIAA di Rieti sia evidente lo scopo dei tuoi investimenti. Non dimenticare infatti l’importanza di essere chiari!

Le imprese che vogliono presentare la domanda di contributo devono essere in possesso di requisiti ben definiti.
Se non rispetti questi parametri è molto probabile che la tua domanda venga scartata quindi… è meglio verificare in anticipo!

Per quanto riguarda i requisiti Essere Micro impresa o PMI e voler intraprendere un intervento fra quelli agevolabili

È molto importante inoltre stare molto attenti alla documentazione da presentare.

Uno dei requisiti che, infatti, vengono normalmente valutati dalle commissioni è appunto quello formale, vale a dire legato alla regolarità amministrativa.

La documentazione richiesta dal bando è:

modello Base della domanda, preventivi di spesa e alcune altre documentazione richiesta dal bando relativa alla procedura.

…e mi raccomando…  va conservata 10 anni! In caso di futuri controlli :-)

Bene, ora che abbiamo esaminato gli aspetti salienti di questa opportunità non ci resta che approfondire un ulteriore punto…

Ma come si richiede esattamente questa agevolazione?

collegandosi al portale TELEMACO delle camere di commercio e presentando tutta la documentazione necessaria

E… Andando ancora più sul pratico… a chi può davvero servire questa agevolazione?

tutte le imprese che vogliono innovarsi e digitalizzarsi e che abbiano in mente un progetto ben preciso

la vedo meno adatta invece per chi vuole sostenere investimenti di tipo diverso… ma sicuramente ci saranno altri bandi.

La finanza agevolata può davvero essere uno strumento per aiutare la tua impresa a svilupparsi o…a nascere e prosperare.

Io sono Filippo Boron, sono un Dottore Commercialista che si occupa di bandi, mi trovi sui principali social e su www.bandieuropa.it.

Le opportunità ci sono, perché non coglierle? PRENOTA UN APPUNTAMENTO!



Opportunità per le imprese Marchigiane del settore turismo

Please accept statistiche, marketing cookies to watch this video.

Interessante opportunità per Imprese marchigiane colpite dall’emergenza Covid con lavoratori dipendenti.

Vuoi cogliere l’opportunità di partecipare al bando? Prendi un appuntamento utilizzando il form qui sotto!



Oggi parliamo di un Contributo a Fondo Perduto che la Regione Marche ha messo a disposizione delle Micro e PMI ricadenti nell’area di crisi industriale o area sisma della Regione Marche per l’acquisto di .

In particolar modo, la legge  offre un Contributo a Fondo Perduto per le aziende del settore Turismo, Servizi/No Profit, Industria, Cultura, Commercio, Artigianato che intendano sostenere spese per copertura costo del lavoro.

Tali spese devono essere sostenute dall’impresa allo scopo di: mantenere la conservazione del posto del lavoro per i lavoratori dipendenti

Ed è importante quindi che dalla documentazione che presenterai alla Regione Marche sia evidente lo scopo dei tuoi investimenti. Non dimenticare infatti l’importanza di essere chiari!

Le imprese che vogliono presentare la domanda di contributo devono essere in possesso di requisiti ben definiti.
Se non rispetti questi parametri è molto probabile che la tua domanda venga scartata quindi… è meglio verificare in anticipo!

Per quanto riguarda i requisiti Essere micro e PMI, essere regolarmente iscritte alla CCIAA ed essere attive, avere sede legale in uno dei comuni nelle aree di crisi industriale o area sismica della Regione Marche e esercitare una delle attività produttive secondo determinati codici ateco stabiliti dal bando. I lavoratori devono essere dipendenti assunti prima del 23 febbraio 2020, aver usufruito di ammortizzatori sociali

È molto importante inoltre stare molto attenti alla documentazione da presentare.

Uno dei requisiti che, infatti, vengono normalmente valutati dalle commissioni è appunto quello formale, vale a dire legato alla regolarità amministrativa.

La documentazione richiesta dal bando è:

contratto di lavoro dipendente e una serie di allegati richiesti dal bando oltre alla domanda secondo il modulo da sottoscrivere digitalmente.

…e mi raccomando…  va conservata 10 anni! In caso di futuri controlli :-)

Bene, ora che abbiamo esaminato gli aspetti salienti di questa opportunità non ci resta che approfondire un ulteriore punto…

Ma come si richiede esattamente questa agevolazione?

secondo la procedura informatica della regione

E… Andando ancora più sul pratico… a chi può davvero servire questa agevolazione?

tutte le imprese con lavoratori assunti pre-Covid che hanno risentito della crisi

la vedo meno adatta invece per .

La finanza agevolata può davvero essere uno strumento per aiutare la tua impresa a svilupparsi o…a nascere e prosperare.

Io sono Filippo Boron, sono un Dottore Commercialista che si occupa di bandi, mi trovi sui principali social e su www.bandieuropa.it.

Le opportunità ci sono, perché non coglierle?



Opportunità 4.0 per le imprese di Pistoia e Prato

Please accept statistiche, marketing cookies to watch this video.

Interessante opportunità per Le imprese della CCIAA di Pistoia-Prato che vogliono digitalizzarsi.

Vuoi cogliere l’opportunità di partecipare al bando? Prendi un appuntamento utilizzando il form qui sotto!



Oggi parliamo di un Contributo a fondo perduto che la CCIAA di Pistoia-Prato ha messo a disposizione delle Micro Impresa, PMI per l’acquisto di iniziative volte alla digitalizzazione delle imprese.

In particolar modo, la legge Bando Voucher Digitali I4.0 2021. offre un Contributo a fondo perduto per le aziende del settore senza distinzione che intendano sostenere spese per Consulenza, formazione e investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realzizzazione del progetto.

Tali spese devono essere sostenute dall’impresa allo scopo di: digitalizzare le imprese

Ed è importante quindi che dalla documentazione che presenterai alla CCIAA di Pistoia-Prato sia evidente lo scopo dei tuoi investimenti. Non dimenticare infatti l’importanza di essere chiari!

Le imprese che vogliono presentare la domanda di contributo devono essere in possesso di requisiti ben definiti.
Se non rispetti questi parametri è molto probabile che la tua domanda venga scartata quindi… è meglio verificare in anticipo!

Per quanto riguarda i requisiti Essere Micro impresa o PMI e voler intraprendere un intervento fra quelli agevolabili

È molto importante inoltre stare molto attenti alla documentazione da presentare.

Uno dei requisiti che, infatti, vengono normalmente valutati dalle commissioni è appunto quello formale, vale a dire legato alla regolarità amministrativa.

La documentazione richiesta dal bando è:

modello Base della domanda, preventivi di spesa e alcune altre documentazione richiesta dal bando relativa alla procedura.

…e mi raccomando…  va conservata 10 anni! In caso di futuri controlli :-)

Bene, ora che abbiamo esaminato gli aspetti salienti di questa opportunità non ci resta che approfondire un ulteriore punto…

Ma come si richiede esattamente questa agevolazione?

collegandosi al portale TELEMACO delle camere di commercio e presentando tutta la documentazione necessaria

E… Andando ancora più sul pratico… a chi può davvero servire questa agevolazione?

tutte le imprese che vogliono innovarsi e digitalizzarsi e che abbiano in mente un progetto ben preciso

la vedo meno adatta invece per chi vuole sostenere investimenti di tipo diverso… ma sicuramente ci saranno altri bandi.

La finanza agevolata può davvero essere uno strumento per aiutare la tua impresa a svilupparsi o…a nascere e prosperare.

Io sono Filippo Boron, sono un Dottore Commercialista che si occupa di bandi, mi trovi sui principali social e su www.bandieuropa.it.

Le opportunità ci sono, perché non coglierle?



Opportunità 4.0 per le imprese Trevigiane

Please accept statistiche, marketing cookies to watch this video.

Interessante opportunità per Le imprese di Trevigiane che vogliono digitalizzarsi.

Oggi parliamo di un Contributo a fondo perduto che la CCIAA di Treviso-Belluno ha messo a disposizione delle Micro Impresa, PMI per l’acquisto di iniziative volte alla digitalizzazione delle imprese.

In particolar modo, la legge Bando Voucher Digitali I4.0 2021. offre un Contributo a fondo perduto per le aziende del settore senza distinzione che intendano sostenere spese per Consulenza, formazione e investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realzizzazione del progetto.

Tali spese devono essere sostenute dall’impresa allo scopo di: digitalizzare le imprese

Ed è importante quindi che dalla documentazione che presenterai alla CCIAA di Treviso-Belluno sia evidente lo scopo dei tuoi investimenti. Non dimenticare infatti l’importanza di essere chiari!

Le imprese che vogliono presentare la domanda di contributo devono essere in possesso di requisiti ben definiti.
Se non rispetti questi parametri è molto probabile che la tua domanda venga scartata quindi… è meglio verificare in anticipo!

Per quanto riguarda i requisiti Essere Micro impresa o PMI e voler intraprendere un intervento fra quelli agevolabili

È molto importante inoltre stare molto attenti alla documentazione da presentare.

Uno dei requisiti che, infatti, vengono normalmente valutati dalle commissioni è appunto quello formale, vale a dire legato alla regolarità amministrativa.

La documentazione richiesta dal bando è:

modello Base della domanda, preventivi di spesa e alcune altre documentazione richiesta dal bando relativa alla procedura.

…e mi raccomando…  va conservata 10 anni! In caso di futuri controlli :-)

Bene, ora che abbiamo esaminato gli aspetti salienti di questa opportunità non ci resta che approfondire un ulteriore punto…

Ma come si richiede esattamente questa agevolazione?

collegandosi al portale TELEMACO delle camere di commercio e presentando tutta la documentazione necessaria

E… Andando ancora più sul pratico… a chi può davvero servire questa agevolazione?

tutte le imprese che vogliono innovarsi e digitalizzarsi e che abbiano in mente un progetto ben preciso

la vedo meno adatta invece per chi vuole sostenere investimenti di tipo diverso… ma sicuramente ci saranno altri bandi.

La finanza agevolata può davvero essere uno strumento per aiutare la tua impresa a svilupparsi o…a nascere e prosperare.

Io sono Filippo Boron, sono un Dottore Commercialista che si occupa di bandi, mi trovi sui principali social e su www.bandieuropa.it.

Le opportunità ci sono, perché non coglierle?


Vuoi cogliere l’opportunità di partecipare al bando? Prendi un appuntamento utilizzando il form qui sotto!



Regione Marche, sostegno alle imprese per il contrasto al Covid-19

Please accept statistiche, marketing cookies to watch this video.

Interessante opportunità per Imprese marchigiane colpite dall’emergenza Covid con lavoratori dipendenti.

Oggi parliamo di un Contributo a Fondo Perduto che la Regione Marche ha messo a disposizione delle Micro e PMI ricadenti nell’area di crisi industriale o area sisma della Regione Marche per l’acquisto di .

In particolar modo, la legge  offre un Contributo a Fondo Perduto per le aziende del settore Turismo, Servizi/No Profit, Industria, Cultura, Commercio, Artigianato che intendano sostenere spese per copertura costo del lavoro.

Tali spese devono essere sostenute dall’impresa allo scopo di: mantenere la conservazione del posto del lavoro per i lavoratori dipendenti

Ed è importante quindi che dalla documentazione che presenterai alla Regione Marche sia evidente lo scopo dei tuoi investimenti. Non dimenticare infatti l’importanza di essere chiari!

Le imprese che vogliono presentare la domanda di contributo devono essere in possesso di requisiti ben definiti.
Se non rispetti questi parametri è molto probabile che la tua domanda venga scartata quindi… è meglio verificare in anticipo!

Per quanto riguarda i requisiti Essere micro e PMI, essere regolarmente iscritte alla CCIAA ed essere attive, avere sede legale in uno dei comuni nelle aree di crisi industriale o area sismica della Regione Marche e esercitare una delle attività produttive secondo determinati codici ateco stabiliti dal bando. I lavoratori devono essere dipendenti assunti prima del 23 febbraio 2020, aver usufruito di ammortizzatori sociali

È molto importante inoltre stare molto attenti alla documentazione da presentare.

Uno dei requisiti che, infatti, vengono normalmente valutati dalle commissioni è appunto quello formale, vale a dire legato alla regolarità amministrativa.

La documentazione richiesta dal bando è:

contratto di lavoro dipendente e una serie di allegati richiesti dal bando oltre alla domanda secondo il modulo da sottoscrivere digitalmente.

…e mi raccomando…  va conservata 10 anni! In caso di futuri controlli :-)

Bene, ora che abbiamo esaminato gli aspetti salienti di questa opportunità non ci resta che approfondire un ulteriore punto…

Ma come si richiede esattamente questa agevolazione?

Secondo la procedura informatica della regione

E… Andando ancora più sul pratico… a chi può davvero servire questa agevolazione?

tutte le imprese con lavoratori assunti pre-Covid che hanno risentito della crisi

la vedo meno adatta invece per tutte le altre.

La finanza agevolata può davvero essere uno strumento per aiutare la tua impresa a svilupparsi o…a nascere e prosperare.

Io sono Filippo Boron, sono un Dottore Commercialista che si occupa di bandi, mi trovi sui principali social e su www.bandieuropa.it.

Le opportunità ci sono, perché non coglierle?


Vuoi cogliere l’opportunità di partecipare al bando? Prendi un appuntamento utilizzando il form qui sotto!



Opportunità 4.0 per le imprese di Padova

Please accept statistiche, marketing cookies to watch this video.

Interessante opportunità per Le imprese Padovane che vogliono digitalizzarsi.

Oggi parliamo di un Contributo a fondo perduto che la CCIAA PADOVA ha messo a disposizione delle Micro Impresa, PMI per l’acquisto di iniziative volte alla digitalizzazione delle imprese.

In particolar modo, la legge Bando Voucher Digitali I4.0 2021. offre un Contributo a fondo perduto per le aziende del settore senza distinzione che intendano sostenere spese per Consulenza, formazione e investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realzizzazione del progetto.

Tali spese devono essere sostenute dall’impresa allo scopo di: digitalizzare le imprese

Ed è importante quindi che dalla documentazione che presenterai alla CCIAA PADOVA sia evidente lo scopo dei tuoi investimenti. Non dimenticare infatti l’importanza di essere chiari!

Le imprese che vogliono presentare la domanda di contributo devono essere in possesso di requisiti ben definiti.
Se non rispetti questi parametri è molto probabile che la tua domanda venga scartata quindi… è meglio verificare in anticipo!

Per quanto riguarda i requisiti Essere Micro impresa o PMI e voler intraprendere un intervento fra quelli agevolabili

È molto importante inoltre stare molto attenti alla documentazione da presentare.

Uno dei requisiti che, infatti, vengono normalmente valutati dalle commissioni è appunto quello formale, vale a dire legato alla regolarità amministrativa.

La documentazione richiesta dal bando è:

modello Base della domanda, preventivi di spesa e alcune altre documentazione richiesta dal bando relativa alla procedura.

…e mi raccomando…  va conservata 10 anni! In caso di futuri controlli :-)

Bene, ora che abbiamo esaminato gli aspetti salienti di questa opportunità non ci resta che approfondire un ulteriore punto…

Ma come si richiede esattamente questa agevolazione?

collegandosi al portale TELEMACO delle camere di commercio e presentando tutta la documentazione necessaria

E… Andando ancora più sul pratico… a chi può davvero servire questa agevolazione?

tutte le imprese che vogliono innovarsi e digitalizzarsi e che abbiano in mente un progetto ben preciso

la vedo meno adatta invece per chi vuole sostenere investimenti di tipo diverso… ma sicuramente ci saranno altri bandi.

La finanza agevolata può davvero essere uno strumento per aiutare la tua impresa a svilupparsi o…a nascere e prosperare.

Io sono Filippo Boron, sono un Dottore Commercialista che si occupa di bandi, mi trovi sui principali social e su www.bandieuropa.it.

Le opportunità ci sono, perché non coglierle?


Vuoi cogliere l’opportunità di partecipare al bando? Prendi un appuntamento utilizzando il form qui sotto!



Iniziativa della regione Marche per combattere il dissesto idrogeologico

Please accept statistiche, marketing cookies to watch this video.

Interessante opportunità per Ente pubblico, Associazioni/Onlus/Consorzi.

Oggi parliamo di un Contributo a fondo perduto che la Regione Marche ha messo a disposizione delle Comuni; Associazioni di Comuni; Associazioni di agricoltori, di qualsiasi natura giuridica, escluse le organizzazioni professionali e/o interprofessionali, che rappresentano uno o più settori; Consorzio di Bonifica; Organismi pubblico-privati di gestione associata dei beni agro-silvo-pastorali; Enti gestori delle aree protette; Comunanze agrarie e loro associazioni per combattere il dissesto idrogeologico.

In particolar modo, la legge PSR 2014/2020 offre un Contributo a fondo perduto per le aziende del settore Pubblico e Agricoltura allo scopo di: intraprendere azioni per la tutela del suolo e prevenzione del rischio di dissesto idrogeologico ed alluvioni attraverso l’attivazione di una serie di interventi coordinati volti al superamento e alla mitigazione di criticità specifiche di una determinata area geografica.

Ed è importante quindi che dalla documentazione che presenterai alla Regione Marche sia evidente lo scopo dei tuoi investimenti. Non dimenticare infatti l’importanza di essere chiari!

Ma come si richiede esattamente questa agevolazione?

Bisogna collegarsi al sito della Regione Marche e compilare la procedura online allegando tutta la ulteriore documentazione richiesta.

E… Andando ancora più sul pratico… a chi può davvero servire questa agevolazione?

A soggetti pubblici e privati che sottoscrivono un Accordo Agroambientali d’Area con la Regione e che vogliono intraprendere iniziative agevolate dal bando.

la vedo meno adatta invece per tutti gli altri.

La finanza agevolata può davvero essere uno strumento per aiutare la tua impresa a svilupparsi o…a nascere e prosperare.

Io sono Filippo Boron, sono un Dottore Commercialista che si occupa di bandi, mi trovi sui principali social e su www.bandieuropa.it.

Le opportunità ci sono, perché non coglierle?


Vuoi cogliere l’opportunità di partecipare al bando? Prendi un appuntamento utilizzando il form qui sotto!



Opportunità 4.0 per le imprese di Lucca

Please accept statistiche, marketing cookies to watch this video.

Interessante opportunità per Le imprese di Lucca che vogliono digitalizzarsi.
Oggi parliamo di un Contributo a fondo perduto che la CCIAA di Lucca. ha messo a disposizione delle Micro Impresa, PMI per l’acquisto di iniziative volte alla digitalizzazione delle imprese.
In particolar modo, la legge Bando Voucher Digitali I4.0 2021. offre un Contributo a fondo perduto per le aziende del settore senza distinzione che intendano sostenere spese per Consulenza, formazione e investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realzizzazione del progetto.
Tali spese devono essere sostenute dall’impresa allo scopo di: digitalizzare le imprese
Ed è importante quindi che dalla documentazione che presenterai alla CCIAA di Lucca. sia evidente lo scopo dei tuoi investimenti. Non dimenticare infatti l’importanza di essere chiari!
Le imprese che vogliono presentare la domanda di contributo devono essere in possesso di requisiti ben definiti.
Se non rispetti questi parametri è molto probabile che la tua domanda venga scartata quindi… è meglio verificare in anticipo!
Per quanto riguarda i requisiti Essere Micro impresa o PMI e voler intraprendere un intervento fra quelli agevolabili
È molto importante inoltre stare molto attenti alla documentazione da presentare.
Uno dei requisiti che, infatti, vengono normalmente valutati dalle commissioni è appunto quello formale, vale a dire legato alla regolarità amministrativa.
La documentazione richiesta dal bando è:
modello Base della domanda, preventivi di spesa e alcune altre documentazione richiesta dal bando relativa alla procedura.
…e mi raccomando…  va conservata 10 anni! In caso di futuri controlli :-)
Bene, ora che abbiamo esaminato gli aspetti salienti di questa opportunità non ci resta che approfondire un ulteriore punto…
Ma come si richiede esattamente questa agevolazione?
collegandosi al portale TELEMACO delle camere di commercio e presentando tutta la documentazione necessaria
E… Andando ancora più sul pratico… a chi può davvero servire questa agevolazione?
tutte le imprese che vogliono innovarsi e digitalizzarsi e che abbiano in mente un progetto ben preciso
la vedo meno adatta invece per chi vuole sostenere investimenti di tipo diverso… ma sicuramente ci saranno altri bandi.
La finanza agevolata può davvero essere uno strumento per aiutare la tua impresa a svilupparsi o…a nascere e prosperare.
Io sono Filippo Boron, sono un Dottore Commercialista che si occupa di bandi, mi trovi sui principali social e su www.bandieuropa.it.
Le opportunità ci sono, perché non coglierle?

Vuoi cogliere l’opportunità di partecipare al bando? Prendi un appuntamento utilizzando il form qui sotto!


Opportunità 4.0 per le imprese di Cosenza

Please accept statistiche, marketing cookies to watch this video.

Interessante opportunità per Le imprese della CCIAA di Cosenza che vogliono digitalizzarsi.

Oggi parliamo di un Contributo a fondo perduto che la CCIAA di Cosenza ha messo a disposizione delle Micro Impresa, PMI per l’acquisto di iniziative volte alla digitalizzazione delle imprese.

In particolar modo, la legge Bando Voucher Digitali I4.0 2021. offre un Contributo a fondo perduto per le aziende del settore senza distinzione che intendano sostenere spese per Consulenza, formazione e investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realzizzazione del progetto.

Tali spese devono essere sostenute dall’impresa allo scopo di: digitalizzare le imprese

Ed è importante quindi che dalla documentazione che presenterai alla CCIAA di Cosenza sia evidente lo scopo dei tuoi investimenti. Non dimenticare infatti l’importanza di essere chiari!

Le imprese che vogliono presentare la domanda di contributo devono essere in possesso di requisiti ben definiti.
Se non rispetti questi parametri è molto probabile che la tua domanda venga scartata quindi… è meglio verificare in anticipo!

Per quanto riguarda i requisiti Essere Micro impresa o PMI e voler intraprendere un intervento fra quelli agevolabili

È molto importante inoltre stare molto attenti alla documentazione da presentare.

Uno dei requisiti che, infatti, vengono normalmente valutati dalle commissioni è appunto quello formale, vale a dire legato alla regolarità amministrativa.

La documentazione richiesta dal bando è:

modello Base della domanda, preventivi di spesa e alcune altre documentazione richiesta dal bando relativa alla procedura.

…e mi raccomando…  va conservata 10 anni! In caso di futuri controlli :-)

Bene, ora che abbiamo esaminato gli aspetti salienti di questa opportunità non ci resta che approfondire un ulteriore punto…

Ma come si richiede esattamente questa agevolazione?

collegandosi al portale TELEMACO delle camere di commercio e presentando tutta la documentazione necessaria

E… Andando ancora più sul pratico… a chi può davvero servire questa agevolazione?

tutte le imprese che vogliono innovarsi e digitalizzarsi e che abbiano in mente un progetto ben preciso

la vedo meno adatta invece per chi vuole sostenere investimenti di tipo diverso… ma sicuramente ci saranno altri bandi.

La finanza agevolata può davvero essere uno strumento per aiutare la tua impresa a svilupparsi o…a nascere e prosperare.

Io sono Filippo Boron, sono un Dottore Commercialista che si occupa di bandi, mi trovi sui principali social e su www.bandieuropa.it.

Le opportunità ci sono, perché non coglierle?


Vuoi cogliere l’opportunità di partecipare al bando? Prendi un appuntamento utilizzando il form qui sotto!



Opportunità 4.0 per le imprese veneziane

Please accept statistiche, marketing cookies to watch this video.

Interessante opportunità per Le imprese Venete che vogliono digitalizzarsi.

Oggi parliamo di un Contributo a fondo perduto che la CCIAA di Venezia-Rovigo ha messo a disposizione delle Micro Impresa, PMI per l’acquisto di iniziative volte alla digitalizzazione delle imprese.

In particolar modo, la legge Bando Voucher Digitali I4.0 2021. offre un Contributo a fondo perduto per le aziende del settore senza distinzione che intendano sostenere spese per Consulenza, formazione e investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realzizzazione del progetto.

Tali spese devono essere sostenute dall’impresa allo scopo di: digitalizzare le imprese

Ed è importante quindi che dalla documentazione che presenterai alla CCIAA di Venezia-Rovigo sia evidente lo scopo dei tuoi investimenti. Non dimenticare infatti l’importanza di essere chiari!

Le imprese che vogliono presentare la domanda di contributo devono essere in possesso di requisiti ben definiti.
Se non rispetti questi parametri è molto probabile che la tua domanda venga scartata quindi… è meglio verificare in anticipo!

Per quanto riguarda i requisiti Essere Micro impresa o PMI e voler intraprendere un intervento fra quelli agevolabili

È molto importante inoltre stare molto attenti alla documentazione da presentare.

Uno dei requisiti che, infatti, vengono normalmente valutati dalle commissioni è appunto quello formale, vale a dire legato alla regolarità amministrativa.

La documentazione richiesta dal bando è:

modello Base della domanda, preventivi di spesa e alcune altre documentazione richiesta dal bando relativa alla procedura.

…e mi raccomando…  va conservata 10 anni! In caso di futuri controlli :-)

Bene, ora che abbiamo esaminato gli aspetti salienti di questa opportunità non ci resta che approfondire un ulteriore punto…

Ma come si richiede esattamente questa agevolazione?

collegandosi al portale TELEMACO delle camere di commercio e presentando tutta la documentazione necessaria

E… Andando ancora più sul pratico… a chi può davvero servire questa agevolazione?

tutte le imprese che vogliono innovarsi e digitalizzarsi e che abbiano in mente un progetto ben preciso

la vedo meno adatta invece per chi vuole sostenere investimenti di tipo diverso… ma sicuramente ci saranno altri bandi.

La finanza agevolata può davvero essere uno strumento per aiutare la tua impresa a svilupparsi o…a nascere e prosperare.

Io sono Filippo Boron, sono un Dottore Commercialista che si occupa di bandi, mi trovi sui principali social e su www.bandieuropa.it.

Le opportunità ci sono, perché non coglierle?


Vuoi cogliere l’opportunità di partecipare al bando? Prendi un appuntamento utilizzando il form qui sotto!